Gamma

Abete bianco
Betula verrucosa
Biancospino
Castagno
Fico
Ginepro
Ginkgo Biloba
Lampone
Mirtillo rosso
Nocciolo
Noce
Olivo
Ontano nero
Pino
Quercia
Ribes nero
Rosa canina
Rosmarino
Sequoia

 

Abete Bianco
L'abete bianco o "Abete dei Vosgi" è un albero forestiero delle montagne francesi.
Puo raggiungere i 50 metri di altezza e i suoi rami salgono verso il cielo. E sempre verde, e cio dimostra una grande vitalità.
Simbolo di verticalità, le sue radici si immergono profondamente e verticalmente. Il suo tronco sale verso il cielo verticalmente ( si rompe in caso di tempeste)..
La sua grande caratteristica è la facilità con cui rigenera naturalmente il suolo.
L'Abete marca il territorio, è un rimedio fondamentale per il bambino che deve difendere il suo territorio (l'Io), rigenerare il suo terreno e cosi fornirgli un clima, un suolo propizio al suo sviluppo.
Abies Pectinata
Famiglia : Abietaceae.Secondario
Verticalità - Radice - Denti
Reumatismi del rachide
Metabolismo fosfocalcico
Tutti i problemi di crescita del bambino :
- Infezioni : Rosa canina - Betulla bianca
- Demineralizzazione : Betulla bianca
Betulla Verrucosa
In fitoembrioterapia ci sono 2 Betulle differenti : Pubescens e Verrucosa.
In fitoterapia, si utilizzano indifferentemente le foglie di tutte le essenze di Betulla, conosciuta con il nome di "Betulla bianca".
I botanici hanno, per un certo periodo, utilizzato l'espressione "betula alba" per designare la "Betula verrucosa" . Adesso questa denominazione è stata abbandonata.
E un albero della landa secca e un grande colonizzatore delle terre incolte ( cigli, pendii) , suoli silicei, sottili, molto poveri.
Rigenera i terreni degradati permettendo la vita ad altre specie vegetali.
La sua bianchezza verginale e la sua misteriosa linfa abbondante, sono il simbolo delle forze femminili della terra e delle acque.
La Betulla si adatta, dalla pianura fino alla montagna.
La gemma è indicata per tutto quello che inizia con difficoltà.
Stimola la rigenerazione del tessuto osseo e consolida la nostra ossatura.
Betula Verrucosa
Famiglia : Betulaceae. Terziario
Colonizzatore
Protettore articolare
Armonizza il terreno acido
Biancospino
E un arbusto molto ramificato, alto 4 metri, vive 200 anni. I suoi superbi fiori, bianchi come la neve, talvolta rossi, hanno un inatteso profumo di "pesce marcio", i frutti sono rosso intenso, il legno è molto compatto, duro come il ferro (utilizzato per le forche).
Quest'arbusto possiede molte spine corte e acute. Questa descrizione spiega il suo nome di specie oxyantha (oxus : acuto e akanta : spina) e i suoi nomi comuni di spina bianca, spina nobile o spina di maggio.
Nella mitologia, è l'emblema della salute, della prosperità (bouquet da sposa), simbolo di forza, di protezione, di guarigione, di fertilità.
Albero sacro, è stato usato per ornare la corona di spine del Cristo.
In medicina cinese, è il simbolo del fuoco (estate), pianta del cuore.
E la pianta anti-stress, della mancanza d'adattamento alla società.
Crataegus Oxyacantha
Famiglia : Rosaceae - Malaceae. Terziario
Sistema nervoso autonomo
Sistema cardiovascolare
Castagno
E un albero che puo raggiungere i 35 metri di altezza. Cresce soprattutto nelle montagne silicee, le sue radici sono radicate molto profondamente nel suolo.
Come l'essere umano all'inizio della sua vita, il suo involucro ,la corteccia, è liscia e chiara, per diventare in età adulta bruna e screpolata (raggrinzita).
I frutti hanno costituito, per molto tempo, l'alimentazione base, in certe regioni, grazie al loro valore nutritivo (protidi, sali minerali, vitamine B e C).
Nonostante appartenga alla stessa famiglia del Ribes Nero, lo si confonde spesso con l'Ippocastano, che invece appartiene alla famiglia delle Ippocastanaceae.
Castanea Vesca
Famiglia : Grossulariaceae. Terziario
Stimolante venoso (Sindrome premestruale : Lampone)
Stimolante linfatico
Eczema peri-ulceroso
Detossificante dentale (Ippocastano- Sorbo)
Fico
Albero o arbusto del bacino mediterraneo. Puo raggiungere dai 10 ai 12 metri di altezza . Il suo tronco a corteccia liscia è ricco di lattice (protezione contro il calore, il fuoco).
I fiori del fico non sono visibili perchè si sviluppano all'interno del frutto giovane. I frutti sono deliziosi, molto dolci e molto energetici.
Il fico rigenera le terre incolte.
Questo rimedio è uno dei più interessanti in fitoembrioterapia perchè è molto energetico (il più yin) ed è un grande anti stress.
Ficus Carica
Famiglia : Moraceae. Terziario
Rimedio psicosomatico
Grande rimedio di disbiosi
Permete di "digerire" gli eventi
Ginepro
Arbusto cespuglioso di crescita lenta, puo raggiungere 3 metri di altezza.
I suoi fusti hanno foglie persistenti ad apice acuto che terminano con una punta rigida e pungente. Le sue bache di colore verde poi rosso-turchino e nero-violaceo alla maturità, contengono 3 semi angolosi.
I frutti maturano verso il terzo anno di età. E caratterizzato dal numero 3 : 3 foglie, 3 bacche, 3 semi.
Appartiene alla stessa famiglia del Cipresso , è una conifera.
Le sue bacche vengono distillate per elaborare il "gin".
A lungo, gli ospedali francesi hanno fatto fumigazioni di ginepro. Nel 1870 hanno fermato l'epidemia di vaiolo. Ippocrate le ha utilizzate per combattere la peste ad Atene.
Arbusto dei terreni incolti (scompensati), usato spesso in tal caso. Specie cespugliosa (stimolante) a maturazione lenta (puo essere coltivata a lungo in molti terreni).
Nel giardino dell'Eden, il ginepro aveva un ruolo importante, ed era l'albero protettore del presepio (l'albero dei bambini perduti).
Juniperus communis
Famiglia : Cupressaceae. Secondario
Disintossicante vascolare generale
Protettore del rene
Gestione delle tossine del tipo "cristalli"
Protettore del fegato
Ginkgo Biloba
E del giurassico, all'inizio dell'era secondaria, autentico "fossile vivente", unico rappresentante, con il cactus cycas, dei pre spermatofiti (200 milioni d'anni).
E l'unico esempio vivente dei primi alberi a ovuli. Quest'antenato di tutti gli alberi fa le uova. Gli esemplari femminili maturi, a partire di 40 anni, fabbricano grossi ovuli ricchi di sostanze nutritive che mariscono con odore molto sgradevole.
Albero simbiotico, vive con un fungo nelle sue foglie.
Più raggiungere 40 m di altezza, vivere 4000 anni e resiste a condizioni estreme, temperature rigide, microorganismi, inquinamento, anche all'esplosione della bomba d'Hiroshima !
Da molto tempo è utilizzato dalla medicina ayurvedica e cinese come elisir di longevità.
Albero sacro, emblema dei samurai, è il simbolo della lealtà e dell'immortalità.
Nel 1990, Elias James Corey ha ottenuto il premio Nobel grazie alle sue ricerche sulle proprietà medicinali del Ginkgo.
Ginkgo Biloba ou Gingko Biloba
Famiglia : Ginkgoaceae. Secondario
Antiossidante maggiore
Protettore della microcircolazione
Albero della longevità
Lampone
E un arbusto con foglie caduche, fusti dritti e spinosi. Il frutto è una mora pendente (lampone) commestibilie dal sapore acido.
Cresce sui terreni degradati, ricchi di materie organiche acide e dunque poco mineralizzate.
Si puo considerare il lampone come una pianta pioniera che migliora il suolo.
Ha una notevole capacità di sopravvivenza. (Si puo strapparlo, tagliarlo, bruciarlo...ricresce sempre).
Gli uccelli mangiano volontieri i suoi frutti rossi permettendo cosi ai semi di svilupparsi nei loro escrementi, in luoghi diversi.
Rubus Idaeus
Famiglia : Rosaceae. Terziario
La gemma ormonale femminile
Anti allergico
Anti infiammatorio
Mirtillo Rosso
Chiamato "vite del Monte Ida", il mirtillo rosso è una piccola pianta cespugliosa. In realtà, essa non cresce solo sul Monte Ida o a Creta, e deve il suo nome ad un errore dei botanici del XVI secolo ripetuto da Linneo.
E un arbusto alto al massimo 60 cm che tapezza le foreste di conifere (legame con l'era secondaria).
Lo si incontra sui terreni poveri e silicei (acidi).
Le sue bacche di colore rosso intenso e dal sapore acidulo, accompagnano spesso i piatti di selvaggine o altri piatti difficili da digerire.
E talvolta associato ad una specie di uva ursina. Le sue foglie sono ricche di idrochinone e sono state utilizzate come surrogate del tè.
Vaccinium Vitis Idaea
Famiglia : Ericaceae. Terziario
Anti invecchiamento femminile
Stimolante ghiandolare femminile
Rigeneratore di terreno
Armonizza la menopausa
Azione sul sistema osteoarticolare
Nocciolo
Chiamato anche nocciolo, è utilizzato per fabbricare la verga del rabdomante.
Il suo nome greco "Corus" viene dalla sommità del frutto a forma di cupola. Spesso cresce ai margini delle foreste. Una volta piantato, tende a mettere polloni, ed estendersi. Il Nocciolo puo germogliare nei terreni calcarei e secchi, produce un humus alcanizzante.
Essenza di luce, la sua crescita è molto rapida. E raccomandabile come pianta che porta al miglioramento, poiché le sue foglie sono molto ricche di sostanze alcaline.
Ogni pianta porta separatamente dei fiori maschili a pannocchia, e dei fiori femminili che danno il frutto.
I frutti sono chiamati nocciole o avellane.
Il simbolo della pianta è la forma a cuore della nocciola (teoria delle Signature di Paracelso).
Corylus avellana
Famiglia : Betulaceae. Terziario
Antiscleroso generale
Grande rimedio del sistema respiratorio
Protegge il fegato
Protegge il sistema circolatorio dalla sclerosi
Noce
Juglans è composto da "ju" che significa "Jupiter" e da "glans" che significa "noce". "Regia" si traduce da "re", è dunque il noce reale o la noce di Jupiter, la noce sacra.
Albero solitario, ha bisogno di grande spazio e di luce ; puo raggiungere dai 25 ai 30 metri di altezza. Il suo legno è estremamente duro e le sue radici vengono utilizzate in ebanisteria ("Noce Venato").
Il noce raggiunge la sua maturità tra 25 e 40 anni. Puo vivere 400 anni, ama i terreni profondi, ricchi, ben drenati e poco argillosi. Sopporta terreni calcarei e si sviluppa alla luce, ma non gli si confà né una terra troppo secca né troppo umida. Il suo radicamento avviene in diverse fasi : prima, le sue radici scendono verticalmente in profondità, poi si estendono orizzontalmente ( il noce fa il suo territorio), alla fine risalgono, e tornano a galla.
Di più, è ricco di Juglandina, una sostanza aromatica e tossica per le altre piante che si trovano nelle vicinanze. Questa sostanza è stata l'oggetto di ricerche per le sue proprietà anticancerose.
Non cresce niente sotto un noce.
Una volta, si utilizzavano le sue foglie come antiveleno e in cataplasma contro i parassiti. E il simbolo della difesa del territorio e la noce, secondo la "Teoria delle signature" simbolizza il cervello.
Juglans regia
Famiglie : Juglandaceae. Terziario
Il "territorio"
Stimola l'immunità naturale - "le barriere"
Protegge la pelle
Protegge gli intestini : la disbiosi
Protegge le sierose
Anti-allergia
Olivo
Si ritrova nel bacino mediterraneo, sui terreni pietrosi e aridi. La sua fioritura si lancia da un raffreddamento invernale, ma è sensibile al freddo ; percio esiste una "zona dell'Olivo".
Il tronco diventa irregolare e screpolato con gli anni (puo vivere molto a lungo, più di 3000 anni per alcuni alberi). Le piccolissime foglie, di color verde nella parte superiore e di color argenteo nella parte inferiore, stanno sull'albero dai 30 ai 36 mesi poi diventano gialle e cadono.
E sempre verde. Ha una vitalità eccezionale. L'olivo fruttifica dopo 20 anni poi produce olive soltanto un anno su due. Le olive prima verdi e lisce, diventano nere e corrugate a maturità, e danno un olio meraviglioso.
Secondo la mitologia greca, la dea Atena fece uscire l'olivo dalla terra, è un albero immortale che nutre e cura gli uomini . Rappresentava la forza, la sagezza, la fedeltà, l'immortalità, la richezza, l'abbondanza e la speranza. L'arma più forte di Ercole era la sua clava, intagliata da un tronco d'olivo.
Nella tradizione cristiana il ramo di olivo è il simbolo della pace, della riconciliazione e del sacrificio. Nel Corano, è un albero benedetto, simbolo dell'uomo universale. Oggi è il simbolo della pace universale (bandiera dell'ONU).
Olea europaea
Famiglia : Oleaceae. Terziario
"Albero della vita"
Protegge i vasi
Protegge il cervello
Stimolante del metabolismo
Ontano Nero
Appartiene alla famiglia delle betulle, misura da 20 a 25 metri di altezza. L'albero si ritrova spesso sulle rive dei fiumi. Se si piazza il legno definitivamente nell'acqua , diventa nero, più duro e quasi indistruttibile.
Le giovani foglie sono glutinose. Le radici fissano l'azoto atmosferico.
E un Albero pioniere e colonizzatore delle terre alluvionate. Protegge i suoli umidi. Ama l'acque.
In pratica agisce sui fenomeni di gestione dell'acqua. Secondo Pol henry, questa gemma aveva un posto preponderante in fitoembrioterapia.
Alnus Glutinosa
Famiglia : Betulaceae. Terziario
Gemma della "debolezza"
  • Nelle infezioni
  • Nei reumatismi
  • Nelle affezioni dell'apparato respiratorio
  • Nei disturbi cardiovascolari
  • Nei problemi digestivi
Pino
Chiamato "Pinus Mugo" o pino a gancio perchè le scaglie dei sui coni hanno piccolo rampini.
E una conifera spontanea delle regioni montagnose della Francia, è spesso piantata per rimboschire i suoli poveri e per rigenerare e stabilizzare i terreni degradati. Cresce laddove nessun'altra essenza accetta di crescere e puo essere di grandezza molto variabile a seconda dell'altitudine del posto dove cresce ( da 1 a 25 metri).
Ha il record della longevità ( 5000 anni).
Le sue radici sono superficiali e orizzontali (dopo una grossa tempesta il pino si sradica, prende un'enorme zolla di terreno mentre l'abete si rompe perché le sue radici sono verticali e profonde). Ogni radice di Pino ha bisogno di molto spazio per svilupparsi (almeno 6 metri).
La gemma agisce sulla struttura rimineralizzandola, consolida le ossa e protegge la cartilagine.
Pinus Montana
Famiglia : Pinaceae. Secondario
Protegge le articolazioni
Stimola la cartilagine
Responsabile della struttura in estensione
Quercia
Albero longevo e maestoso che puo raggiungere 50 m di altezza e vivere da 1000 anni a 2500 anni. Crescita lentissima. Si devono aspettare 50 anni per vedere le prime ghiande apparire sull'albero. La ghianda è un achenio di colore bruno chiaro di forma ovale. Il suo legno è uno dei più duri, poco parassitario, molto utilizzato in falegnameria.
La quercia ha bisogno di spazio, occupa una grande superficie, anche se cresce nella foresta vicino a faggi e carpini. E presente nelle foreste dell'emisfero nord.
Quercus è formato dai nomi latini "quer" che significa "buono" e "cus", "albero", dunque "albero buono". Il suo vecchio nome (Robur), significa "forza" e il suo nuovo appellativo è peduncolata perchè il frutto è portato da un lungo peduncolo. La Quercia è "l'albero buono e forte", simbolo della forza, della virilità.
Albero mitico e sacro per diverse civilizzazioni. L'albero di Zeus dai Greci, l'albero di Thor dei Vichinghi. Nella religione giudaico-cristiana Dio si trova su una Quercia quando parla ad Abramo. Presso gli antichi Romani, la corona di Quercia ricompensava i legionari coraggiosi. E l'albero dei druidi : coglievano il vischio dalla quercia. Il vischio aspira la linfa e i poteri dell'albero senza rovinarlo.
Quercus Pedonculata ou Quercus Robur
Famiglia : Fagaceae. Terziario
Anti senescenza
Stimolante endocrino
Utile negli stati di "choc"
Azione sulle gengive
Ribes Nero
Ribes nigrum è indispensabile in fitoembrioterapia.
Predilige i suoli umidi e ombrosi. E un arbusto pioniere i cui rami verdi finiscono per arrossare.
I frutti sono bacche di color nero-lucente. Nel XVIII secolo si pensava favorisse la longevità.
Le gemme di Ribes nero donano una dose d'energia notevole che dinamizza l'organismo. E uno dei più grandi anti-infiammatori e un grande protettore antiossidante.
Ribes Nigrum
Famiglia : Grossulariaceae. Terziario
Vitalità- Stimolante generale
Anti-allergico - anti-infiammatorio
Prepara l'azione degli altri germogli
Rosa Canina
La Rosa Canina è un arbusto cespuglioso, alto fino a 3 metri.
Vive al limite dei boschi e delle foreste : fa da protezione all'ingresso della foresta.
I suoi fiori , di color rosa e bianchi sono spesso utilizzati come ornamento. I suoi ramoscelli hanno spine acute. I suoi frutti chiamati cinorrodi, sono molto ricchi di vitamina C (ma meno dell'Olivello spinoso).
Rosa Canina
Famiglia : Rosaceae. Terziario
Dinamizzante generale
Stimola il sistema immunitario
Protettore del sistema respiratorio
Utile per il bambino
Rosmarino
Rosmarinus, la rosa di maria (il nome inglese è Rosemary) , è un piccolo arbusto che cresce su terreni secchi, pietrosi e calcarei. E una pianta mediterranea che subisce l'aridità e i venti violenti per questo il rosmarino non è troppo alto (1.5 m) e ha piccole foglie.
E una pianta aromatica utilizzata in cucina per profumare la carne e i pesci. Quando viene strofinata, emana odore di canfora e incenso .
La sua fioritura, che è abbondante, inizia in gennaio e finisce in maggio, permettendo cosi alle api di fare un eccellente miele.
La morfologia del rosmarino è caratterizzata dal numero 2 : i fiori bilabiati sono disposti per 2 sui ramoscelli, la corolla forma 2 labbra ineguali e contiene soltanto 2 stami ; le sue foglie hanno 2 colori, i fiori sono di color azzurro e bianco.
E una pianta pionere dei suoli degradati ( terre bruciate, macchie, gariche). E anche una delle più importanti in fitoterapia e aromaterapia, facilita le funzioni digestive, in particolare libera le vie biliari.
Rosmarinus officinalis
Famiglia :Lamiaceae (ex-labieae). Terziario
Epato protettore
Antiossidante
Gestione delle tossine del tipo "colla»
Stimolante emozionale
Sequoia
Albero maestoso, la sua cima puo raggiungere 120 metri di altezza, puo vivere 3000 anni ; alcuni di essi possono vivere fino a 4000 anni. E l'albero più voluminoso del mondo e puo pesare 1000 tonnellate.
In Francia , è un albero rustico che puo raggiungere 40 metri di altezza, al massimo.
Le foglie lanceolate della sequoia gigante sono disposte tutt'intorno al ramo. La corteccia del suo tronco è striata, di tessuto spugnoso, sugli alberi grandi puo raggiungere uno spessore di 60 cm ; il legno, sottile e molle, è molto resistente agli insetti e al fuoco.
Vive su terreno profondo e ha bisogno di molto luce.
I sui giovani getti sono nudi, piccolo e nascosti dalle foglie, raccolti in Normandia.
Il lampone è la gemma femmina e la sequoia è la gemma maschile.
Sequoia Gigantea
Famiglia : Cupressaceae: Taxodiaceae. Secondario
Anti invecchiamento maschile
Stimolante ghiandolare maschile
Azione sul sistema osteoarticolare

Per un funzionamento ottimale di questo sito, consigliato l'utilizzazione di un navigatore internet che rispetta gli standart CSS 3
(Firefox 3.5+, Opera 10+, Safari 5+, Chrome 2+...)